mercoledì 15 aprile 2015

Il dettaglio

L'amata immortale
Nella mostra di Leonardo a Milano, manca il celebre ritratto della Dama con l'ermellino.
Ma il disegno delle sue mani leggere c'è ed è un capolavoro assoluto.
Un bozzetto, uscito dalla Royal Collection di Windsor, racconta gli studi eseguiti dal maestro
sulle pose di Cecilia Gallerani, la giovane amante di Ludovico il Moro.
Che - bella e gentile com'era - ammaliò anche il genio toscano risvegliando le sue predilezioni etero!
"Amatissima mia diva" recita una lettera del maestro che pare fosse indirizzata proprio a lei.
Cecilia, amore platonico di un artista inquieto, che ritrasse le sue mani sognando (forse)
di averle addosso...



Nessun commento:

Posta un commento